Continuando a utilizzare questo sito, accettate i Termini e le Condizioni e l'utilizzo da parte nostra dei cookie.
Articolo

Estensione del telaio portante in un camper – nozioni di base

Estensione del telaio portante in un camper – nozioni di base

Estensione del telaio portante in un camper – nozioni di base


Prolunga del telaio per il montaggio del gancio di traino posteriore

State cercando un'estensione del telaio per il vostro camper? Vi state chiedendo quale sia la sua funzione e come si possa montare una prolunga del telaio? Allora siete nel posto giusto.

In questo post rispondiamo alle domande più frequenti sulle prolunghe del telaio, sulla loro scelta e sulla loro installazione. Dato che oltre il 60% di tutti i camper sono costruiti sul telaio del Fiat Ducato e un altro 10-15% sull'identico Citroen Jumper e Peugeot Boxer, il nostro punto di riferimento è decisamente il Fiat Ducato come veicolo base.

I camper integrali, semi integrali o mansardati, offrono il massimo comfort negli spazi più ridotti proprio con l’aiuto delle estensioni del telaio, in questo articolo proviamo a spiegarvi tutto quello che dovete sapere su questo argomento.

Disegno estensione del telaio e gancio traino.

Che cos'è un'estensione del telaio? Che funzione ha?

I camper integrali, semi integrali o mansardati, offrono il massimo comfort negli spazi più ridotti.

Il corpo del camper è montato sul telaio del veicolo base. Logicamente, il telaio deve essere allungato di conseguenza per sostenere la parte posteriore e garantire la stabilità del corpo del autocaravan.

In questo caso si parla di un’estensione del telaio. Una prolunga del telaio è necessaria praticamente per tutti i veicoli la cui unità abitativa sporge oltre il telaio originale del veicolo base. La funzione principale di una prolunga del telaio di un autocaravan è quella di sostenere la sporgenza e la parte posteriore.

Per montare un gancio traino correttamente abbiamo bisogno di tre elementi fondamentali:

  • Adattatori (piastre con fori che serve per fissare la prolunga al telaio portante)
  • Estensioni (due traverse che collegano le piastre di adattamento con il gancio traino)
  • Gancio traino (fissato con le due prolunghe)

Il montaggio delle estensioni del telaio non è difficile, nel nostro kit riceverete tutto il materiale necessario per un montaggio corretto e veloce, i dettagli ve li spiegheremo nel seguito di questo articolo.

Se il retro del autocaravan è principalmente destinato a essere un'area abitativa o un garage, potrebbe essere sufficiente utilizzare un'estensione tradizionale del telaio. Tuttavia, ci sono situazioni in cui la semplice estensione fornita di serie potrebbe non essere sufficientemente robusta o sicura per l'installazione di un gancio di traino.

In questi casi, potrebbe essere richiesta un'ulteriore estensione del telaio per assicurare la necessaria resistenza e sicurezza per supportare in modo adeguato l'installazione del gancio di traino.

Prolungamento del telaio di base

Un'estensione del telaio portante costituisce la base per dispositivi e attrezzature supplementari. Di solito si tratta di agganci per rimorchi, portamoto, portabiciclette, carrelli porta barche, attrezzature speciali e tanti altri. Un'estensione del telaio non portante ha un aspetto molto simile a quello di un'estensione portante, ma ci sono alcune caratteristiche che le distinguono.

  • Telaio portante: Questo tipo di telaio costituisce una struttura portante che supporta l'intero veicolo. Il telaio portante è solitamente un'unica struttura in cui il corpo del camper è montato direttamente sopra di essa. Questo tipo di telaio offre maggiore rigidità strutturale e può gestire un peso significativo.
  • Telaio non portante: In questo caso, il corpo del camper è costruito separatamente dal telaio. Il telaio non portante è una struttura su cui viene montato il corpo del veicolo. In genere, il corpo del camper viene fissato al telaio tramite bulloni o altre connessioni. Questo tipo di telaio può essere meno robusto rispetto a un telaio portante.

Le principali differenze tra i due telai riguardano la struttura e la loro capacità di sopportare il peso causato dai viaggi su strada, inclusi i carichi aggiuntivi dovuti a eventuali ganci di traino. I telai portanti tendono ad essere più solidi e meglio attrezzati per sostenere carichi pesanti come quelli derivanti dall'installazione di ganci di traino, mentre i telai non portanti potrebbero richiedere modifiche o rinforzi per supportare questi tipi di carichi aggiuntivi in modo sicuro.

Un'estensione del telaio portante è solitamente costituita da due profili a C paralleli con uno spessore di parete di 3 mm o più. Se un'estensione del telaio viene installata in un secondo momento, viene etichettata di conseguenza e dotata di una targhetta di identificazione. La targhetta contiene anche la maggior parte delle informazioni sul carico dell'estensione del telaio, ossia il carico di trazione, il carico di appoggio e il valore D. L'illustrazione seguente mostra un'estensione del telaio portante e una non portante.

Camper con estensione del telaio portante

Prolungamento del telaio di base

Un'estensione del telaio portante costituisce la base per dispositivi e attrezzature supplementari. Di solito si tratta di agganci per rimorchi, portamoto, portabiciclette, carrelli porta barche, attrezzature speciali e tanti altri. Un'estensione del telaio non portante ha un aspetto molto simile a quello di un'estensione portante, ma ci sono alcune caratteristiche che le distinguono.

  • Telaio portante: Questo tipo di telaio costituisce una struttura portante che supporta l'intero veicolo. Il telaio portante è solitamente un'unica struttura in cui il corpo del camper è montato direttamente sopra di essa. Questo tipo di telaio offre maggiore rigidità strutturale e può gestire un peso significativo.
  • Telaio non portante: In questo caso, il corpo del camper è costruito separatamente dal telaio. Il telaio non portante è una struttura su cui viene montato il corpo del veicolo. In genere, il corpo del camper viene fissato al telaio tramite bulloni o altre connessioni. Questo tipo di telaio può essere meno robusto rispetto a un telaio portante.

Le principali differenze tra i due telai riguardano la struttura e la loro capacità di sopportare il peso causato dai viaggi su strada, inclusi i carichi aggiuntivi dovuti a eventuali ganci di traino. I telai portanti tendono ad essere più solidi e meglio attrezzati per sostenere carichi pesanti come quelli derivanti dall'installazione di ganci di traino, mentre i telai non portanti potrebbero richiedere modifiche o rinforzi per supportare questi tipi di carichi aggiuntivi in modo sicuro.

Un'estensione del telaio portante è solitamente costituita da due profili a C paralleli con uno spessore di parete di 3 mm o più. Se un'estensione del telaio viene installata in un secondo momento, viene etichettata di conseguenza e dotata di una targhetta di identificazione. La targhetta contiene anche la maggior parte delle informazioni sul carico dell'estensione del telaio, ossia il carico di trazione, il carico di appoggio e il valore D. L'illustrazione seguente mostra un'estensione del telaio portante e una non portante.

Estensione telaio non portante Adria Coral 670 SL.
Estensione telaio non adatta Jumper Burstner

Come faccio a scegliere le estensioni del telaio corrette?

Per scegliere l'estensione adatta del telaio per il camper, è cruciale comprendere alcuni dettagli fondamentali riguardanti il proprio veicolo.

È importante conoscere:

  • Il modello del veicolo base, come ad esempio un Fiat Ducato X250.
  • Il tipo di telaio montato sul camper, che potrebbe essere un telaio normale, basso o AL-KO.
  • La lunghezza dello sbalzo, misurata dalla fine del telaio fino alla parete posteriore del veicolo.

Questi dettagli sono cruciali perché la prolunga del telaio si compone principalmente di due elementi:

  • Adattatori specifici per il veicolo, progettati per adattarsi al telaio del veicolo base. Ad esempio, adattatori specifici per un Fiat Ducato a telaio piatto, un Ford Transit ALKO a telaio basso o un Renault Master a telaio normale. Questi adattatori sono sia specifici per il telaio che per il veicolo, e la loro corretta installazione richiede una precisa distinzione.
  • Longheroni, che si adattano alla lunghezza dello sbalzo. Questi longheroni solitamente mantengono la stessa struttura tra vari produttori di estensioni del telaio e si adattano a diversi adattatori, e di conseguenza a diversi veicoli. La loro unica variazione sta nella lunghezza, determinata dalla misura dello sbalzo.

Quali sono i tipi di prolunghe del telaio?

Quando si cercano informazioni sulla giusta estensione del telaio per il proprio autocaravan, si incontrano decine di prodotti per diversi tipi di telaio. Nella maggior parte dei casi, si tratta di sinonimi che descrivono la stessa cosa. Per fugare ogni dubbio, ecco una breve spiegazione dei tipi di telaio e delle estensioni del telaio per camper:

  • Telaio ALKO (ribassato), ha una forma a “C” aperta nella quale trovano spazi i cavi di predisposizione per portamoto o gancio traino e la normale impiantistica del veicolo, inoltre ha una serie di fori di alleggerimento che servono per far defluire velocemente l’acqua. Il telaio pesa mediamente 100 kg in meno ed è in acciaio zincato a caldo.
  • Telaio ribassato Camping Car Special, una tipologia presente solo sul Fiat Ducato. Si tratta di un telaio a carreggiata posteriore allargata con la base della carrozzeria saldamente fissata al telaio.
  • Cassis special, è il più importante tra le basi per camper di Fiat, più basso per una maggiore portata utile e una migliore maneggevolezza, più spazio per il modulo abitativo.
Tre tipi di telaio: Camping Car Special, standard e ALKO.

Montaggio parte posteriore di un'estensione del telaio: la procedura

Ora che sappiamo come scegliere e acquistare un'estensione del telaio, passiamo all'obiettivo vero e proprio dell'intero processo, ovvero l'installazione. Come già detto, l'acquisto di un'estensione del telaio ha senso solo in combinazione con un altro elemento, come un gancio di traino o un altro supporto posteriore. Qui descriviamo l'installazione di un'estensione del telaio con gancio di traino di X-CAMPING, che potete eseguire da soli.

Se si desidera montare sulla parte posteriore un gancio di traino con prolunga del telaio, l'installazione deve essere eseguita nel seguente ordine:

  • Verifica di completezza e fattibilità, anche se questa fase può sembrare banale, può far risparmiare molto tempo e fatica. Prendetevi quindi il tempo necessario per verificare che tutti i componenti siano presenti come specificato nelle istruzioni di montaggio.
  • Leggete le istruzioni di montaggio e se trovate qualche operazione che non vi convince o che non capite, chiarite prima questi punti con il venditore o con un montatore.
  • È consigliabile disporre tutti i pezzi in modo da visualizzare il montaggio e verificare che i longheroni siano sufficientemente lunghi.
  • Verificare che sul veicolo non vi siano cavi o altri dispositivi di montaggio che ostacolino il fissaggio del gancio di traino.
  • Dopo aver verificato la completezza del dispositivo e le singole procedure di montaggio, si può procedere al fissaggio vero e proprio. Quando si montano i singoli componenti, assicurarsi che siano facili da avvitare. Il serraggio di tutte le viti è l'ultima fase del montaggio, che avviene dopo l'allineamento del gancio di traino e dell'estensione del telaio.

L'estensione del telaio è completata da una barra trasversale. Nella maggior parte dei casi, la traversa costituisce un gancio di traino regolabile. Il gancio di traino di questo tipo è solitamente regolabile almeno in larghezza. Quando si sceglie un gancio di traino, è importante assicurarsi che possa essere regolato in almeno due, e preferibilmente tre, direzioni: larghezza, altezza e lunghezza.

Anche se il cablaggio non fa parte del gancio di traino, è comunque indispensabile. Il set di cavi può essere installato subito o in un secondo momento.

Montaggio degli adattatori del telaio e longheroni

Gli adattatori forniti vengono avvitati sul telaio originale del veicolo di base. Il nostro modello è un telaio speciale CCS del Fiat Ducato X250 L4 - MKF3. Su questo Ducato sono presenti quattro bulloni M10 x 120. L'installazione degli adattatori per il telaio è la stessa per entrambi i tipi di telaio Fiat, ossia CCS e normale. L'unica differenza è che per il Fiat Ducato X250 con Cassi special è necessario praticare un foro aggiuntivo nel telaio del veicolo. Gli adattatori del telaio sono montati all'esterno dei longheroni originali. Per garantire che gli adattatori siano sufficientemente stabili, all'interno vengono montate ulteriori contro staffe e staffe di rinforzo.

I longheroni (telaio di base) costituiscono il punto effettivo della lunghezza di sbalzo del camper. La lunghezza dei longheroni dipende dalla lunghezza del garage posteriore o dalla sporgenza libera dell’autocaravan. L'illustrazione seguente mostra le distanze e gli spazi liberi che devono essere presi in considerazione quando si calcola la lunghezza del telaio di base.

La lunghezza effettiva dell'estensione del telaio deve essere leggermente superiore per poterla accorciare alla lunghezza desiderata, se necessario. Tenete presente che la sfera del gancio di traino deve avere uno spazio libero di almeno 65 mm dalla parete posteriore o dalla fiancata posteriore.

Montaggio dei rinforzi

Le travi di base dell'estensione del telaio devono essere rinforzate in base alla loro lunghezza. Fino a 750 mm non sono necessari elementi di rinforzo aggiuntivi. Da 750 a 1400 mm, si utilizzano speciali profili di rinforzo che vengono inseriti nei profili di base del telaio. A partire da 1400 mm, l'estensione del telaio deve essere rinforzata con rinforzi diagonali.

Lunghezza estensione

Telaio portante

Profili di rinforzo

Supporti laterali

0 ≥ 750 mm

SI

-

-

751 ≥ 1400 mm

SI

SI

-

1401 ≥

SI

SI

SI

Allineamento e fissaggio

All'inizio delle istruzioni, nella sezione "Verifica della completezza e della fattibilità", abbiamo scritto che i collegamenti a vite devono essere serrati solo alla fine del montaggio. Prestate attenzione all'altezza della sfera del gancio di traino. Il centro della sfera deve essere alto tra i 35 e i 42 cm. Per i camper, soprattutto quelli con uno sbalzo lungo, è necessario rispettare il limite massimo (si consiglia un intervallo compreso tra 40 e 42 cm). Quando non è ancora stato fissato, è ancora possibile un certo movimento dell'estensione del telaio e del gancio di traino.

Su alcuni veicoli, l'altezza della sfera in questo intervallo non può essere impostata senza ulteriori regolazioni. In questo caso, si utilizzano speciali piastre laterali per spostare il gancio di traino verso l'alto o verso il basso.

X-CAMPING offre le piastre di supporto in tre diverse versioni, due delle quali hanno tre, quattro o addirittura cinque file di fori.

Dopo l'allineamento, avviene il fissaggio di tutte le viti per un controllo funzionale, finalmente il gancio di traino può essere utilizzato.

Controlli e verifiche successive del camper

Una cosa veramente importante è la verifica dello stato delle estensioni e del gancio dopo circa 1000 km di utilizzo.

Si deve controllare tutti i collegamenti e lo stato delle viti, si consiglia di contrassegnare la posizione delle viti con una semplice vernice, in questo modo possiamo verificare tutti i cambiamenti che ci sono stati durante questi 1000 km trascorsi in viaggio. Suggeriamo di non superare mail questo limite in quanto tutti i collegamenti e le viti devono essere controllate con cura in modo da garantire viaggi sicuri e senza problemi. Ricordiamo che le estensioni del telaio sono parti fondamentali in un camper e ci garantiscono la massima stabilità del veicolo.

Esempio di installazione Fiat Ducato tipo 250 Multijet 130 camper Sunlight A69 anno 2011

Come esempio di montaggio del gancio di traino e dell'estensione del telaio, qui di seguito mostriamo un video dell'installazione di un set completo su un camper Sunlight A69 basato su un Fiat Ducato 130 Multijet costruito nel 2011. Il veicolo è un mansardato su un telaio standard. Il veicolo non era dotato di un'estensione del telaio portante di fabbrica. La sporgenza del garage posteriore era di 96 cm, per cui sarebbe stata sufficiente un'estensione del telaio senza ulteriori rinforzi.

    lascia un commento